Agopuntura: storia dell'agopuntura

L'agopuntura è considerata una delle forme più importanti di terapia della medicina tradizionale cinese (TCM) e ha alle spalle una tradizione millenaria. Anche nei paesi occidentali, questo metodo di guarigione alternativo sta diventando sempre più popolare, specialmente nel trattamento del dolore cronico da lieve a moderato.

Cos'è l'agopuntura?

L'agopuntore - un medico con un'adeguata formazione o un professionista alternativo - tratta il paziente con speciali aghi sottili che vengono inseriti nella pelle. Spesso, questo sito di puntura è lontano dall'organo malato - l'operazione è spiegata dai principi della Medicina Tradizionale Cinese (MTC). Lo stimolo innescato dal corretto posizionamento dell'ago dovrebbe esercitare la sua influenza curativa o lenitiva attraverso i flussi di energia nel corpo e ripristinare l'equilibrio generale disturbato.

Il principale campo di applicazione dell'agopuntura è il trattamento del dolore di varia origine, in particolare l'emicrania, la schiena e il dolore ai nervi, i disturbi reumatici e il mal di testa mestruale. Anche trattati sono allergie come la febbre da fieno, ma il campo delle indicazioni mediche è molto più grande.

Storia dell'agopuntura

Gli inizi dell'agopuntura sono difficili da datare. Prima menzionato in letteratura, fu nel 90 aC. Prima di allora, c'erano già figure di legno con percorsi (ad es. Come reperti di sepoltura risalenti alla prima dinastia Han) - si ritiene, tuttavia, che le aperture per puntura, così i punti di agopuntura, siano venute dopo. Inoltre, ci sono alcune storie che probabilmente non sono vere, ma interessanti. La leggenda dice che migliaia di anni fa un soldato cinese fu colpito da una freccia e ferito solo. Ma il colpo non doveva essere solo a suo danno: mentre la ferita guariva, avrebbe dovuto regredire in risposta al colpo della malattia di un altro organo. Questo è calcolato come l'inizio (mitologico) della terapia di agopuntura.

Un'altra spiegazione sugli inizi dell'agopuntura implica l'ipotesi che i primi umani scoprissero che una lesione o un dolore erano occasionalmente causati dall'apposizione delle mani (altri metodi di guarigione non esistevano all'inizio), alleviando massaggi o comprimendo alcune parti del corpo. Poiché ciò non è stato di aiuto in tutti i casi, sono stati fatti tentativi per perfezionare questo principio con pietre o schegge di ossa. L'esperienza ha dato origine a un sistema in base al quale a determinati sintomi sono stati assegnati dei punti, che hanno quindi fornito una soluzione al problema.

Ma gli asiatici probabilmente non sono gli unici che hanno scoperto da tempo gli effetti benefici del trattamento: anche in altre culture, migliaia di anni fa le procedure di stimolazione (ad esempio i tatuaggi) erano anche conosciute come terapia del dolore. E all'uomo del ghiacciaio "Ötzi" (datato al 3300 aC circa), gli scienziati hanno trovato segni di punti e tatuaggi sulle articolazioni.

Agopuntura come parte della medicina e della filosofia cinese

Mentre la conoscenza dell'effetto benefico del tapping in Europa sembra essere andata perduta, nella medicina tradizionale cinese l'agopuntura - combinata con la moxibustione (la combustione delle erbe medicinali attraverso i punti dell'agopuntura) - si è affermata anche sotto l'influenza di correnti filosofiche naturali. Un termine importante della filosofia cinese è il Qi, che si riferisce all'energia vitale che scorre in tutte le cose. Altrettanto importanti sono le correnti contrarie Ying e Yang, che formano una coppia di opposti e a cui possono essere assegnate tutte le coppie di opposti in natura (sole-ombreggiato, maschio-femmina, ecc.).

Anche nel corpo umano, secondo la filosofia, tali correnti fluiscono e quindi rendono possibile la vita - e solo quando le correnti sono equilibrate, l'essere umano è sano. La malattia è quindi uno stato di squilibrio e si dice che l'agopuntura ripristini l'equilibrio impegnandosi nei tratti colpiti.

"Riscoperta" dell'agopuntura

Nel diciannovesimo secolo, quando l'influenza occidentale si diffuse attraverso i missionari in Asia, anche la medicina tradizionale cominciò a vacillare e fu presto considerata da molti cinesi come una superstizione. Fu solo con l'iniziativa di Mao Tse Tung alla fine degli anni '50 (anche a causa della scarsa assistenza medica della popolazione) che la medicina tradizionale riacquistò uno status più elevato.

La visita del presidente americano Richard Nixon in Cina nel 1972 fece sì che il mondo occidentale prendesse maggiormente in considerazione la terapia con ago asiatico: gli artisti curatori cinesi fecero una speciale impressione attraverso le operazioni che eseguirono invece che sotto anestesia in uno stato di sollievo dal dolore con l'agopuntura. Il TCM si diffuse rapidamente negli Stati Uniti e in Europa e iniziò a esplorare sistematicamente la loro modalità di azione.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento