Annessite - l'infiammazione delle tube delle ovaie e di Falloppio

Molte donne trovano che una malattia degli organi riproduttivi femminili sia estremamente stressante. Le lamentele sono spesso accompagnate da sentimenti di vergogna e paura dell'infertilità. Poiché la malattia infiammatoria pelvica spesso segue un decorso cronico, la visita al ginecologo non dovrebbe essere posticipata anche con sintomi minori.

Che cos'è la malattia infiammatoria pelvica e chi ne è affetto?

Le malattie infiammatorie possono verificarsi nelle tube e nelle ovaie di Falloppio, a cui si fa riferimento in termini tecnici come salpingite (Salpinx = Greco per tromba, la cui forma ricorda le tube di Falloppio) e Ooforite (Oo = Greco per "uovo") Ogni volta che entrambe le strutture sono coinvolte, i ginecologi di solito parlano di annessite (attaccamento annessiale), cioè un'infiammazione delle appendici dell'utero.

Soprattutto nei paesi di lingua inglese, compare spesso il termine PID (malattia infiammatoria pelvica). Tra questi, oltre all'infiammazione pelvica dell'utero (endometrite) viene assunto. Il motivo è che l'infezione è solitamente causata da germi ascendenti, che quindi attaccano tutti gli organi riproduttivi femminili nel bacino sulla loro strada.

L'adnexite colpisce donne prevalentemente sessualmente attive di 15-25 anni; Si stima che l'1-2% delle donne si ammali in questo gruppo di età. Particolarmente colpiti sono i fumatori, le donne con partner sessuali che cambiano frequentemente, i portatori di una spirale ei pazienti che hanno subito arrossamenti vaginali o interventi nell'area del basso ventre (ad es. Raschiamento).

Come si sviluppa l'adnexite?

La causa è un'infezione, quasi sempre con batteri. I germi possono raggiungere la tube di Falloppio e le ovaie in tre modi: ascendendo dalla vagina (ascendente), discendendo dagli organi vicini come il cieco o il retto (discendente), o lavato dal sangue (ematogeno):

  • Infezione ascendente: questa via è di gran lunga la più comune. In circa due terzi dei casi, la causa sottostante è un'infezione nel tratto genitale inferiore con clamidia o gonococco. Come risultato dell'infiammazione, le barriere diventano più permeabili alla cervice della cervice, per esempio, e questi e altri germi possono penetrare più facilmente. Portano all'infiammazione della mucosa cervicale (endocervicite), quindi migrano attraverso l'utero e quindi le tube di Falloppio. Lo stesso vale per gli interventi ginecologici o dopo la nascita - anche i meccanismi naturali di difesa possono essere compromessi e quindi il modo in cui i germi sono preparati.
  • Infezione discendente: se gli organi adiacenti sono infiammati, i patogeni possono diffondersi da lì: o - per esempio, se il cieco è stretto - per contatto diretto o attraverso il flusso di linfa. Raramente, questo può accadere anche durante l'intervento chirurgico (es. Rimozione dell'appendice).
  • Infezione ematogena: questa diffusione di sangue è relativamente rara. Il risultato è di solito un'infezione come tubercolosi, parotite o influenza, che può portare a gravi sintomi generali.
Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento